Provincia di Trieste

Provincia di Trieste

Diritti e pari opportunità

Stati Generali delle Donne

sdg_01

La condizione femminile non è un “problema” solo italiano, anche se l’Italia continua a non essere un Paese per donne, ma deve essere inserito in un’ottica europea e mondiale.

 

In quest'ottica, il 5 dicembre 2014 a Roma si sono svolti gli Stati Generali delle Donne che hanno visto oltre 150 donne tra imprenditrici, artigiane, docenti, libere professioniste, politiche, cittadine confrontarsi in vista di EXPO e della Conferenza Mondiale delle donne “Pechino vent'anni dopo" che si svolgerà a Milano nei giorni 26 - 27- 28 settembre 2015, un'occasione per rilanciare obiettivi e proposte che possano portare verso l'effettivo conseguimento delle pari opportunità tra uomini e donne.

 

accedi al documento di sintesi

 

Successivamente, lo scorso 11 marzo a Trieste si sono svolti gli Stati provinciali delle Donne, a cui hanno partecipato circa una cinquantina di persone, (cittadine, lavoratrici, esponenti politiche, rappresentanti delle parti sociali, del mondo della cultura e dell'associazionismo) per confrontarsi in vista di EXPO e della Conferenza Mondiale delle donne.

 

Nel corso del workshop è stato comunicato che anche il Friuli Venezia Giulia vuole e può dare un proprio contributo al confronto e lo farà attraverso gli Stati Regionali delle donne del Friuli Venezia Giulia, che si terranno venerdì 12 giugno, presso il Teatrino Basaglia di Trieste (Parco dell'ex OPP di San Giovanni - Via E. Weiss, 13), raccogliendo proposte e soluzioni alle tematiche che riguardano le donne.

 

L'iniziativa, coordinata dalla Commissione regionale pari opportunità, su proposta delle Consigliere di parità di Pordenone e Trieste, ha già visto l'adesione di numerose istituzioni, tra cui la Provincia e il Comune di Trieste, organismi di parità, associazioni, professioniste e realtà che operano per la valorizzazione della componente femminile in Friuli Venezia Giulia in tutti gli ambiti.

 

Si tratta di una grande opportunità per fare rete e condividere idee ed esperienze: per questo motivo chiunque abbia un'idea o una proposta è invitata a partecipare!

 

La Provincia di Trieste si è impegnata a produrre un'analisi inerente le partecipazioni al Progetto PIPOL, in particolare delle fasce più giovani (garanzia giovani e occupabilità) per stimolare riflessioni e affrontare con cognizione di causa azioni volte a migliorare la vita delle donne del nostro territorio.

 

Nel corso dell'incontro si sono ravvisati interessi nell'approfondire  rapporti di collaborazione con le donne dei balcani e transfrontalieri, e alcune donne si sono impegnate ad approfondire la possibilità di operare per un'idea progettuale comune. E' stata ritenuta estremamente valida la possibilità di formare un gruppo di lavoro di donne che lavorano in ambito scientifico e  professioniste altamente qualificate in diverse discipline: architette, farmaciste, imprenditrici.

 

Si ricorda che l’obiettivo è quello di raccogliere le proposte da parte di tutti i soggetti che in Friuli Venezia Giulia desiderano proporre idee progettuali che rientrino tra i temi individuati a livello nazionale, ovvero: democrazia paritaria; lavoro; imprese/start-up; donne & politica; stili di vita e violenza; giovani donne, confronti tra generazioni; donne & territorio; comunicazione; innovazione, nuove tecnologie; processi di integrazione, famiglie migratorie; leadership; politiche ed azioni intorno al Mediterraneo; cambiamento; potere; creatività; fragilità economica e sociale; sport; formazione/educazione.

 

Per partecipare, basta seguire le seguenti istruzioni:

 
  • Compilare la scheda allegata con max 1500 caratteri (spazi inclusi) in cui indicare, in riferimento ai temi degli Stati generali, la propria proposta concreta (come soluzione ad un problema individuato in base alla propria esperienza) e segnalare una propria buona prassi.
  • trasmetterla, entro il termine di lunedì 23 marzo 2015 al seguente indirizzo mail: statigeneralidonne@regione.fvg.it e, per conoscenza a: consparita@provincia.trieste.it
  • Chi presenta la scheda potrà intervenire il 12 giugno illustrando i punti principali del proprio pensiero e la proposta operativa in 4 minuti e al massimo 2 slide.

  

Referenti degli Stati Generali del Friuli Venezia Giulia

Anna Maria Poggioli: 349 7301714

Gabriella Taddeo: consdiparita@provincia.trieste.it; 340 7728185

Chiara Cristini:   cons.par@provincia.pordenone;   329 7503744

 

Mail: statigeneralidonne@regione.fvg.it

Ultimo aggiornamento: Mon Mar 16 16:17:04 CET 2015
Lavoro, Politiche giovanili e sociali