Provincia di Trieste

Provincia di Trieste
  • Home
  • / ...
  • / Polizia, sicurezza ed emergenze

Polizia, sicurezza ed emergenze

COMUNICAZIONI

Norme di riordino delle funzioni delle Province in materia di vigilanza ambientale, forestale, ittica e venatoria, di caccia e pesca.

A partire dal 1 giugno 2016, ai sensi della L.R. 11 marzo 2016, n. 3 le funzioni in materia di vigilanza ambientale, forestale, ittica e venatoria e in materia di caccia e pesca sono trasferite dalla Provincia alla Regione. Le operazioni sono state programmate riservando particolare attenzione al mantenimento della continuità dei servizi in modo da evitare disagi per gli utenti. In tale ottica si è stabilito di conservare i riferimenti territoriali già operanti in data antecedente al 1 giugno.

 

I procedimenti che vedranno come interlocutore la Regione e non più la Provincia sono in particolare le richieste di indennizzo e di contributo per le opere di prevenzione dei danni da fauna, i prelievi in deroga, il recupero degli animali feriti, le sanzioni amministrative in materia faunistico-venatoria, le autorizzazioni delle gare cinofile, il rilascio dei tesserini venatori, i corsi e gli esami per le abilitazioni venatorie, le autorizzazioni per gli allevamenti di fauna selvatica.

SERVIZIO DI RECUPERO DELLA FAUNA SELVATICA

Si informa che è stato riconfermato il soggetto affidatario del servizio di recupero della fauna selvatica per il periodo dal 01.05.2016 al 31.10.2016. A seguito di specifica procedura di gara l'attività in argomento è stata affidata allla Protezione Animali (A.Z.T.) la quale effettuerà il soccorso degli animali selvatici del territorio di Trieste nelle 24 ore di tutti i giorni del periodo in oggetto. 
La Protezione Animali (A.Z.T.) ha attivato il seguente numero verde: 800973332


Si ricorda inoltre che l'Associazione “Liberi di volare” accoglie gli esemplari in difficoltà di rondine rondone e balestruccio nella sede di strada di Fiume n. 527. Per informazioni: tel 3455273513.
 

CAMPAGNA PRIMAVERILE VACCINAZIONI ANTIRABBIA

note della Regione FVG:

Vaccinazioni

Allegato 1

Alegato  2

specificazioni sui rifiuti

Allegato 1

RICHIESTA PER LA PRESENTAZIONE DI UN’OFFERTA PER L’AFFIDO DEL SERVIZIO DI SOCCORSO, ASSISTENZA E RECUPERO SUL TERRITORIO PROVINCIALE DELLA FAUNA SELVATICA FERITA O IN DIFFICOLTA’

AVVISO

Entra in vigore oggi ( 2 febbraio 2016) la norma che sanziona con l'arresto da due a sei mesi o con l'ammenda da euro 516 a euro 2.065 chi foraggia i cinghiali

Entra in vigore oggi ( 2 febbraio 2016) la norma che sanziona con l'arresto da due a sei mesi o con  l'ammenda da euro 516 a euro 2.065 chi  foraggia i cinghiali . Il provvedimento è contenuto nel cosidetto " collegato ambientale" alla Legge di Stabilità, approvata dal parlamento lo scorso dicembre. La pratica di dare cibo   ai cinghiali - spiega la Polizia Ambientale della Provincia di Trieste - è una delle maggiori cause dell'ingresso nei centri abitati dei suidi selvatici; Oltre a questo, il foraggiamento artificiale è in grado di influire in maniera significativa sulla dinamica di popolazione della specie, provocandone un incremento. Invitiamo dunque ancora una volta quei cittadini che non hanno ancora capito la gravità del loro comportamento a cessare questa sconsiderata abitudine che contribuisce ad  aumentare i rischi per la popolazione ed il conflitto tra attività umane e cinghiali.

Conferimento dell'incarico di docenza e per la nomina a componente della Commissione di esame per il conseguimento dell'abilitazione per conduttori e cani da traccia. L.R. 6/08 art. 11 bis

Albo provinciale degli esperti per il conferimento dell'incarico di docenza e per la nomina a componente della Commissione di esame per il conseguimento dell'abilitazione per conduttori e cani da traccia. L.R. 6/08 art. 11 bis. Approvazione dei requisiti per l'inserimento all'albo sopracitato.

Presentazione sulla demografia del cinghiale di Barbara Franzetti , responsabile di queste problematiche per ISPRA

Presentazione sulla demografia del cinghiale di Barbara Franzetti , responsabile di queste problematiche per ISPRA

FAUNA SELVATICA, NUOVO INTERVENTO DELLA POLIZIA AMBIENTALE DELLA PROVINCIA DI TRIESTE

 

La Polizia ambientale della Provincia di Trieste è intervenuta con l’ausilio del veterinario Stefano Pesaro, in zona Borgo San Sergio dove in mattinata era stata segnalata la presenza di un cinghiale. L’animale, un maschio del peso di circa 140 chili, si aggirava tra le vie del rione costituendo un potenziale pericolo per i cittadini. L’esemplare è stato sedato a distanza attraverso la tele-anestesia, l’utilizzo cioè di un  dardo narcotizzante, e quindi trasportato presso il Centro di recupero per la fauna selvatica della Provincia di Trieste. Gli interventi compiuti dagli operatori provinciali sulla fauna selvatica sono oltre 400 dall’inizio dell’anno, di cui un’ottantina legati alla cattura di cinghiali.

 Trieste, 20 ottobre 2015   

 

 EMERGENZA CINGHIALI


AVVISO PER LA PRESENTAZIONE DI PROGETTI PER IL MIGLIORAMENTO AMBIENTALE

 

Si comunica che il termine per la presentazione delle domande  E' STATO PROROGATO A VENERDI' 18 DICEMBRE 2015




 

 

NASCE IL NUCLEO DI VIGILANZA VENATORIA VOLONTARIA


Controllo e salvaguardia del patrimonio faunistico costituiscono l’obiettivo del Nucleo di vigilanza venatoria volontaria, organismo che si è recentemente costituito sotto il coordinamento della Polizia ambientale territoriale della Provincia di Trieste. “Si tratta di un nuovo organismo permanente di raccordo e sinergia – spiega Igor Dolenc, vice presidente della Provincia di Trieste – nato per coordinare e rendere più tempestivi ed efficaci gli interventi e i controlli di volta in volta richiesti sul territorio in materia di tutela della fauna ambientale e nel pieno rispetto della normativa vigente”. Il Nucleo infatti svolge una funzione di programmazione delle varie iniziative messe in atto dai singoli operatori e intende organizzare specifiche iniziative coordinate in materia di informazione e prevenzione ambientale. All’organismo hanno dato la propria adesione al momento, oltre alla Provincia di Trieste, la sezione di Trieste del Wwf, la  Federazione Italiana della Caccia – sezione Venezia Giulia e l’ Enalcaccia – sezione provinciale di Trieste. Il Servizio di Polizia Ambientale Territoriale della Provincia di Trieste provvede alla fornitura della  strumentazione, della documentazione e del materiale relativa allo svolgimento del servizio, curando anche l’organizzazione di corsi di formazione e aggiornamento delle guardie venatorie volontarie. Il Nucleo è aperto alla partecipazione e adesione di altre realtà del territorio che operano nel campo della vigilanza venatoria. 

7 ottobre 2015

 
 SERVIZIO DI RECUPERO DELLA FAUNA SELVATICA
Si informa che è stato individuato il nuovo soggetto affidatario del servizio di recupero della fauna selvatica per il periodo dal 01.10.2015 al 30.04.2016; a seguito di specifica procedura di gara l'attività in argomento è stata affidata allla Protezione Animali (A:Z:T:) la quale effettuerà il soccorso degli animali selvatici del territorio di Trieste nelle 24 ore di tutti i giorni del periodo in oggetto. 
La Protezione Animali (A.Z.T.) ha attivato il seguente numero verde: 800973332.
Si ricorda inoltre che l'Associazione “Liberi di volare” accoglie gli esemplari in difficoltà di rondine rondone e balestruccio nella sede di strada di Fiume n. 527. Per informazioni: tel 3455273513.

 

INIZIO CAMPAGNA AUTUNNALE DI VACCINAZIONE DELLE VOLPI CONTRO LA RABBIA

Si informa che - a cura della Direzione Centrale Salute , Integrazione socio sanitaria, Politiche sociali e Famiglia della Regione Friuli Venezia Giulia -  le operazioni di posa delle esche inizieranno il 18 novembre p.v. e interesseranno lo stesso territorio della scorsa campagna vaccinale, lungo il confine italo-sloveno, comprendente le province di Trieste, Gorizia e in parte Udine (in allegato l’elenco dei comuni interessati). Le attività saranno coordinate dal punto di vista organizzativo dall’I stituto Zooprofilattico delle Venezie, incaricato della distribuzione aerea dei vaccini antirabbici mediante l’utilizzo di elicotteri.

RICHIESTA PER LA PRESENTAZIONE DI UN’OFFERTA PER L’AFFIDO DEL SERVIZIO DI SOCCORSO, ASSISTENZA E RECUPERO SUL TERRITORIO PROVINCIALE DELLA FAUNA SELVATICA FERITA O IN DIFFICOLTA’

Comunicato stampa


SIGLATO UN PROTOCOLLO CON LA REGIONE IN MATERIA DI VIGILANZA FAUNISTICO VENATORIA E DI COORDINAMENTO OPERATIVO DELLE STRUTTURE


La Provincia di Trieste ha siglato un Protocollo con l’Ispettorato Agricoltura e Foreste di Trieste e Gorizia della Regione Friuli Venezia Giulia in materia di vigilanza faunistico venatoria e di coordinamento operativo delle strutture. “Il Protocollo, già esistente tra le due parti, è stato rinnovato ed esteso con l’obiettivo di intensificare il servizio di presidio e vigilanza legato alla presenza di fauna selvatica sul territorio - ha commentato il Vice Presidente della Provincia di Trieste, Igor Dolenc – e di raggiungere il massimo coordinamento tra le strutture operative delle Stazioni Forestali e della Polizia ambientale territoriale”.  Con la sigla del Protocollo le parti si  scambieranno ogni tipo di informazione e notizia utile, ed avvieranno periodici servizi di pattugliamento ordinario e di pronto intervento straordinario.  Le strutture inoltre si impegnano a condividere  i  mezzi di trasporto in dotazione, a coordinare la reciproca reperibilità e a stilare un report annuale sulle attività condotte.  Il protocollo resta in vigore  ed è operativo fino a eventuale revoca o modifica.

.

 

Trieste,  3 agosto 2015

AVVISO PUBBLICO

 

AVVISO PUBBLICO PER LA PRESENTAZIONE DI OFFERTE PER L’AFFIDO DEL SERVIZIO DI SOCCORSO, ASSISTENZA E RECUPERO SUL TERRITORIO PROVINCIALE DELLA FAUNA SELVATICA MORTA O IN DIFFICOLTA.

Ordinanza del Comune di Trieste sicurezza balneare a terra 2015

Ordinanza del Comune di Trieste sicurezza balneare a terra 2015

Avviso pubblico per la formazione di un elenco di medici veterinari esperti nella cattura e gestione...

 Elenco veterinari

 

METODI DI PREVENZIONE DEI DANNI PRODOTTI DAI CINGHIALI

 

Gli animali selvatici difficilmente riconoscono la proprietà privata e sono irresistibilmente attratti Dalle enormi quantità di cibo che di solito si trovano all’interno dei campi coltivati.

Per difendere i propri coltivi o i propri giardini è possibile recintarli con i metodi più adeguati alle caratteristiche dei diversi ospiti indesiderati.

Al fine di ottenere i migliori risultati per una corretta prevenzione è stata realizzata una breve dispensa di facile consultazione. 

 

METODI DI PREVENZIONE DEI DANNI

Si comunica che è stato approvato con  Deliberazione Consigliare n. 17 dd. 30.03.2015 il REGOLAMENTO PER IL RECUPERO DELLA FAUNA SELVATICA FERITA.

 

 
 

AVVISO PUBBLICO PER LA FORMAZIONE DI UN ELENCO DI MEDICI VETERINARI ESPERTI NELLA CATTURA E GESTIONE DEI MAMMIFERI SELVATICI CON PARTICOLARE RIGUARDO ALL’UTILIZZO DI ANESTETICI

Si informa che la Provincia di Trieste intende procedere alla formazione di un Elenco di Medici Veterinari esperti nella cattura e gestione dei mammiferi selvatici con particolare riguardo all’utilizzo di anestetici dei quali avvalersi per l’attività di contenimento della loro presenza sul territorio.

La domanda di iscrizione all’Elenco dovrà essere presentata entro il 27/4/2015 alle ore 12.00 utilizzando la modulistica e le modalità indicate nell’Avviso allegato.

 

Istituzione dell'Elenco provinciale delle persone abilitate ai prelievi in deroga di specie di fauna selvatica.

Oggetto: L.R.14 giugno 2007, n. 14. Istituzione dell'Elenco provinciale delle persone abilitate ai ai prelievi in deroga di specie di fauna selvatica.