Provincia di Trieste

Provincia di Trieste
  • Home
  • / ...
  • / Progetti per la Comunità

Progetti per la Comunità

ARGENTO VIVO 2015 - 2016

 

NON TI SCORDAR DI ME - EMOZIONI DA RI-VIVERE

retroModif2







        

  

  

Calendario completo





ARGENTO VIVO -  ISOLA (Croazia) - 24 FEBBRAIO 2016

24Alla gita ad Isola hanno partecipato sei anziani del Centro Animazione Diurno di Opicina, insieme ad alcuni studenti ed accompagnatori. Il sole ha aiutato la visita consentendo di passeggiare in tranquillità tra le vie della cittadina storica. Una partecipante, originaria di Isola, si è offerta di guidare il gruppo. Per lei è stata un'occasione per rivivere ricordi ed emozioni dell'infanzia. Dopo la pausa per il caffè e qualche dolcetto, alle 12.00 i partecipanti si sono avviati per il rientro a Trieste.
 







ARGENTO VIVO - SISTIANA- 17 FEBBRAIO 2016

17L'evento dal titolo "Le perle del nostro dialetto" si è rivelato un successo. Giovani e anziani si sono sfidati tra vecchi termini del dialetto triestino e linguaggio giovanile. Il confronto ha dato esiti inaspettati: parte delle espressioni definite "giovanili" facevano invece già parte del vocabolario degli anziani quando questi erano giovani, mentre per altri termini, ormai poco utilizzati, sono state fornite le "traduzioni" ai giovani.
L'incontro è stato accompagnato da bibite e pasticcini serviti ai partecipanti.

  






ARGENTO VIVO -  GORIZIA - 12 FEBBRAIO 2016

12gorizia7Ancora una gita all'insegna della spensieratezza. Al mattino un gruppetto di anziani, aiutati dagli accompagnatori della Soc. Coop. A.M.I.CO. e da alcuni studenti, sono stati portati a visitare Gorizia e il suo castello. L'escursione è stata un'occasione per socializzare e per ampliare le proprie conoscenze culturali. La visita è stata facilitata dagli studenti che hanno svolto il ruolo di guida per gli anziani. Il pranzo  in una trattoria famosa di Gorizia, a base di prodotti tipici locali, ha concluso la bella giornata prima del rientro.
 


 

ARGENTO VIVO - 3 FEBBRAIO 2016 

MuseoIstria2 museoIstria4La visita all'I.R.C.I. - Istituto Regionale per la Cultura Istriana si è svolta assieme agli studenti dell’istituto Sandrinelli che hanno fatto da accompagnatori. Gli anziani ospiti hanno partecipato con grande piacere, rivivendo momenti ed emozioni dei nostri connazionali e delle loro storie.

 





ARGENTO VIVO - SISTIANA - 29 GENNAIO 2016

portopiccolo 29 gennaio 2016 Gita a Portopiccolo (Sistiana) ore 10.30 - 12.30

Nonostante la giornata un po' grigia, i nostri ospiti hanno potuto godere ugualmente della nuova struttura. Dopo un giro tra le viuzze, al caldo di un bar, davanti a bevande fumanti e una fetta di torta i ricordi sono riemersi tra gli anziani, riportandoli a quando erano bambini e andavano a Castelreggio con la famiglia. L'incontro ha rievocato quei momenti spensierati e di gioia, tra pic-nic, tuffi e scherzi. Il rientro è stato allietato da canzoni tradizionali triestine.




ARGENTO VIVO - TRIESTE - 27 GENNAIO 2016

adriacoUna cena nella prestigiosa sede dello Yacht Club Adriaco di Trieste con balli e brindisi per salutare insieme il nuovo anno.

L'evento più importante del mese di gennaio è stato accolto con entusiasmo dai partecipanti, una novantina, che hanno potuto trascorrere qualche ora di svago e distrazione. Dopo il saluto di benvenuto del Presidente dell’Adriaco, Francesco Rossetti Cosulich, ha preso la parola la Presidente della Provincia di Trieste, Maria Teresa Bassa Poropat, che ha ricordato come Argento Vivo sia un progetto tra i più significativi per l’amministrazione provinciale che dall’anno della sua attivazione, il 2009, ha coinvolto oltre 5.100 anziani e costruito una rete di ventotto associazioni di settore.

Ricco il menù proposto - antipasto al buffet, risotto al radicchio rosso, arrosto e fondant di cioccolata - e divertenti le danze anche grazie alla musica proposta dal duo Maxino ed Elisa. Alla serata hanno preso parte anche una decina di studenti del Da Vinci-Carli-Sandrinelli, istituto scolastico che collabora al progetto coordinato dalla cooperativa sociale AMICO.

Argento vivo prosegue a gennaio con una passeggiata a Portopiccolo, mentre nel mese di febbraio sono in programma una visita al Museo Istriano di Trieste e una gita al castello di Gorizia.


ARGENTO VIVO - TRIESTE - 24 GENNAIO 2016

teatroSalesiani

 

Il 24 gennaio otto anziani partecipanti al progetto Argento Vivo, accompagnati da tre operatori della Coop. Sociale A.M.I.CO., hanno assistito allo spettacolo teatrale in dialetto triestino "Un ospite ... de tropo", di Gerry Braida, con la regia di Lorenzo Braida, messo in scena dalla Compagnia P.A.T. Teatro - Palcoscenico Amatoriale Triestino, presso il teatro dei Salesiani di Trieste.

Il pomeriggio è trascorso per gli anziani in modo insolito e divertente, grazie alla bravura degli attori che, riproducendo alcune tipiche figure triestine hanno fatto ridere il pubblico tra malintesi e battute spassosi. La giornata è stata una occasione per svagarsi, rilassarsi e scambiare qualche chiacchiera.





ARGENTO VIVO - PIRANO -  13 GENNAIO 2016

12484591_1298021860223251_8666461392058206877_oAnche la seconda uscita verso le terre di provenienza dei partecipanti e/o dei loro parenti si è svolta in una giornata dal clima mite, nonostante il periodo dell’anno, in cui i partecipanti hanno potuto godersi il panorama durante il tragitto e la bellezza della piazza centrale e dei palazzi che vi si affacciano.
All’uscita hanno partecipato anche questa volta gli studenti che, da una parte, hanno ascoltato i racconti degli anziani nati e vissuti in questi territori, i loro aneddoti, i loro ricordi; dall’altro hanno illustrato ai partecipanti la storia della cittadina e del musicista al quale la stessa ha dato origini.
Alcuni degli ospiti hanno spiegato ai ragazzi che la piazza centrale, un tempo, era il mandracchio, ovvero un porto minore, adibito alle barche da pesca piranesi e hanno ricordato tutte le attività che all’interno dello stesso venivano svolte una volta: il rientro delle barche, la pulizia del pesce, l’arrivo in piazza delle donne che giravano esaminando le cassette del pescato per arrivare alla vendita, ecc.
L'accompagnmento della chitarra ha allietato la giornata e non è mancata una bella cantata. Ogni volta si scoprono insospettabili talenti canori e i ragazzi, di volta in volta, si uniscono a vecchie canzoni dialettali oppure sentono per la prima volta arie per loro assolutamente sconosciute.
Questa volta la visita è finita con una piccola performance dei nostri “artisti di strada” che, prima di ripartire per il rientro, hanno regalato a Pirano un’ultima canzone eseguita in mezzo alla piazza!

   

ARGENTO VIVO - TRIESTE - 16 DICEMBRE 2015

12374954_997375723658349_1883423498265763914_oIl 16 dicembre si è svolto l'evento "X Factor" al Caffè San Marco . L’idea è stata quella di far cantare gli ospiti a squadre, facendo scegliere i pezzi da una playlist; ad accompagnare i partecipanti sono stati accompagnati nelle loro esibizioni da Maxino (Massimiliano Cernecca) ed Elisa Bombacigno, interpreti di numerosi appuntamenti musicali cittadini. Gli studenti intervenuti hanno formato la giuria per proclamare il vincitore.






ARGENTO VIVO - PALMANOVA - 9 DICEMBRE 2015

foto9_12Il 9 dicembre Argento Vivo visita alla mostra permanente "Strumenti e macchine artificiose per costruire la fortezza di Palma" di Palmanova, la caratteristica cittadina veneziana racchiusa tra le mura esagonali. A fare da ciceroni agli ospiti del progetto della Provincia, gli studenti del Sandrinelli che ancora una volta parteciperanno all'evento.
Dopo la visita, una sosta in uno dei caffè che si affacciano su Piazza Grande prima di partire per il rientro in città.





ARGENTO VIVO - TRIESTE - 2 DICEMBRE 2015

PIUOMENO foto mostra1Il 2 dicembre un gruppo di anziani è stato accompagnato alla visita della mostra di arti visive e installazioni interattive allestita presso la Sala Comunale in Piazza Unità nell’a mbito della Rassegna “Più o meno positivi”; hanno partecipato anche alcuni studenti dell’Istituto Superiore Statale Da Vinci – Carli – Sandrinelli.

“Più o meno positivi”, in occasione della Giornata Mondiale della Lotta contro l’AIDS, dal 1° al 4 dicembre ha proposto una serie di incontri e iniziative coorganizzati dal Dipartimento delle Dipendenze - Azienda per l'Assistenza Sanitaria n. 1 "Triestina",  Comune di Trieste e varie cooperative sociali e associazioni locali, con il patrocinio della Regione FVG.

 

ARGENTO VIVO - SISTIANA - 25 NOVEMBRE 2015

masterchef_4Mercoledì 25 novembre allo spazio SottoSopra di Sistiana squadre miste di anziani e studenti si sfideranno in cucina. Ricette classiche della tradizione triestina, riviste con gli occhi dei ragazzi, verranno presentate agli ospiti in maniera accattivante e curiosa per guadagnarsi il premio "Master Chef Argento Vivo".
Ai vincitori un voucher per una gita in primavera in un luogo scelto dagli stessi.
L'evento verrà aperto dalla Presidente della Provincia Maria Teresa Bassa Poropat che darà il benvenuto ai partecipanti e richiamerà il calendario della nuova edizione del progetto che in cinque anni ha consentito a più di quattromila anziani, soprattutto delle case di
riposo, di vivere o ri-vivere i luoghi più caratteristici del nostro territorio.
E dopo la proclamazione dei vincitori, una bella tavolata!


ARGENTO VIVO - GITA IN ISTRIA E SLOVENIA - 19 NOVEMBRE 2015

IMG_0934 IMG_0941Giovedì 19 novembre si svolge il primo appuntamento fuori provincia della nuova edizione del  progetto "Argento Vivo  2015 - Non ti scordar di me – Emozioni da rivivere", edizione caratterizzata dalla previsione di una serie di uscite al di fuori dei confini provinciali e dal sempre  maggior coinvolgimento degli studenti delle superiori e universitari.
I partecipanti, un gruppo di anziani delle case di riposo cittadine, potranno gustare -  in un contesto loro dedicato - i sapori tipici delle Giornate del Moscato e del Tartufo, manifestazione che ogni anno si svolge nella vicina cittadina di Momiano, in Croazia, nel mese di novembre.
Per alcuni si tratterà di un ritorno nelle terre di origine, per tutti sicuramente di un'esperienza ricca di ricordi e significati da raccontare e condividere con i giovani accompagnatori.
Alla fine del pranzo è previsto l'intervento della Presidente della Comunità Italiana di Momiano per un saluto agli ospiti ed un brindisi, naturalmente con un bicchiere di moscato.


ARGENTO VIVO - TRIESTE- 6 NOVEMBRE 2015

IMG_0810Venerdì 6 novembre un altro gruppetto di anziani, segnalati questa volta dall’Azienda per i Servizi Sanitari (gruppo Alzheimer) ha fatto visita alla Mostra mercato “ Cioccolatiamo” in piazza Sant’Antonio a Trieste. Al termine è stata offerta una sosta in un caffè storico dove un educatore ha coinvolto i partecipanti in una vivace e divertente lettura del quotidiano.

L’occasione ha rievocato a qualche anziano il ricordo della propria giovinezza. Una signora ricordava quando da giovane frequentava quel locale rimasto inalterato nel tempo. Un signore invece, sentendo leggere di Pola ricordava, ridendo, delle sue marachelle, di quando il padre andava a cercarlo e lo puniva perché invece di andare a casa dopo la scuola lui rimaneva a giocare nell’Arena.

 



ARGENTO VIVO - TRIESTE - 5 NOVEMBRE 2015

IMG_0779 IMG_0763Il progetto “Argento Vivo in provincia 2015. Non ti scordar di me – Emozioni da ri-vivere” ha preso avvio a novembre. Al primo evento, dal titolo “Il gusto di una città – Trieste capitale del caffè”, svoltosi giovedì 5 novembre ha partecipato una decina di anziani segnalati in parte da una casa di riposo della provincia di Trieste e in parte dal Comune di Trieste tramite il progetto Amalia.

Gli anziani hanno visitato con piacere la mostra allestita al Salone degli Incanti, grazie alla presenza di Teresa della Coop. Soc. AMICO, che li ha guidati e li ha aiutati a comprendere l’e sposizione e ad utilizzare gli strumenti interattivi disponibili.

La mostra ha stimolato sensazioni olfattive e visive. Una signora si è ricordata di quando era giovane ed abitava vicino all’ex pescheria (ora Salone degli Incanti), a quell’epoca viaggiava e il profumo aromatico della bevanda le ha rievocato proprio un momento particolare della sua vita: quando si recò per la prima volta in una piantagione di caffè.

I prossimi eventi del mese prevedono:

il 6 novembre visita alla Mostra mercato “Cioccolatiamo” in piazza Sant’Antonio a Trieste.

il 19 novembre gita in Istria e Slovenia per le giornate del Moscato e del tartufo. Partenza al mattino, pranzo e ritorno;

il 25 novembre alle ore 15.30 – 16.00 incontro con i partecipanti (anziani e giovani) per la gara di Master Chef di Argento Vivo.

Luogo di svolgimento: sede di SottoSopra (ex AIAT) - Sistiana

La partecipazione a tutti gli eventi è gratuita, è ammessa esclusivamente su prenotazione ed è a numero chiuso. Hanno la precedenza gli anziani residenti in case di riposo della provincia di Trieste nonché quelli più fragili segnalati dai servizi sociali dei Comuni e dall’Azienda per i Servizi Sanitari.

il calendario degli eventi, che può subire nel tempo qualche piccola modifica 

  

GIOVEDI' 15 OTTOBRE, ALLE ORE 11, PRESENTAZIONE DEL PROGETTO "ARGENTO VIVO IN PROVINCIA 2015. NON TI SCORDAR DI ME. EMOZIONI DA RI-VIVERE"

argento vivoLa Presidente della Provincia di Trieste, Maria Teresa Bassa Poropat,  e l’assessore provinciale alle Politiche sociali Roberta Tarlao, hanno presentato “ Argento Vivo 2015. Non ti scordar di me. Emozioni da ri-vivere”, il  progetto di socializzazione dedicato agli anziani  ospiti delle case di riposo o segnalati dai servizi sociali e sanitari perché a rischio di isolamento. “Con Argento vivo, nato nel 2009 per volontà di questa amministrazione, abbiamo dato vita  ad un contenitore di eventi – ha detto Bassa Poropat – che ha di fatto ampliato le possibilità per le persone meno giovani di uscire, stare in compagnia, confrontarsi con ragazzi e giovani,assistere a spettacoli teatrali, musicali, partecipare a intrattenimenti culturali e a incontri di festa e svago. Il progetto che intende favorire l’inclusione sociale degli anziani che non si vedono,promuovendo attivamente la loro partecipazione  alla vita sociale e culturale della città e del territorio”. “Argento Vivo dal 2009 ad oggi ha registrato notevoli adesioni – ha aggiunto Roberta Tarlao – riuscendo a coinvolgere oltre 5.100 anziani. Al progetto hanno aderito 28 associazioni di settore e collaborato una cinquantina di volontari, tra i quali tanti giovani”. L’edizione 2015, curata dalla cooperativa Amico, si pone come obiettivo far “vivere e ri-vivere” ai partecipanti le emozioni della vita sociale e culturale attraverso un calendario ricco di appuntamenti che diventano uno stimolo  per uscire dall’isolamento e dalla solitudine. In sei mesi, nell’arco temporale ottobre-marzo, vengono proposti venti eventi, tra visite a luoghi e mostre presenti sul territorio, feste e pomeriggi al teatro, sfide culinarie, colazioni e degustazioni, gare canore. Alcuni eventi sono stati organizzati per consentire agli anziani di visitare i luoghi legati alle loro origini,  anche  nella vicina Istria come Isola e Pirano, o sul mare come Grado e Santa Croce.

Ecco nel dettaglio il calendario provvisorio di appuntamenti.

Per informazione Cooperativa Sociale A.M.I.CO. - tel. 040 3478751

Calendario 2015-2016


  

LabAc 

PROGRAMMA DI FORMAZIONE LABORATORIO DI ACCESSIBILITA' - LabAc / LUGLIO 2015-MARZO 2016

SPAZI E SERVIZI PER TUTTI: STRUMENTI E AZIONI PER UN PROGETTO CONDIVISO

Modulo 6: Workshop

 

Programma

6° modulo 23 novembre 2015 - workshop - Programma    

      

 

PROGRAMMA DI FORMAZIONE LABORATORIO DI ACCESSIBILITA' - LabAc / LUGLIO 2015-MARZO 2016

SPAZI E SERVIZI PER TUTTI: STRUMENTI E AZIONI PER UN PROGETTO CONDIVISO

Modulo 5: Discussione con esperti e presentazione buone pratiche

Programma

23 ottobre 2015 - Spazio Villas

Note biografiche dei relatori







Particolare della facciata di Palazzo GalattiPromozione congiunta e collaborazioni a favori di progetti proposti da enti e associazioni, annualità 2016

Con deliberazione giuntale n. 109 dd. 26 novembre 2015, sono stati approvati i criteri generali e le linee di indirizzo in materia di promozione congiunta e collaborazioni a favori di progetti proposti da enti e associazioni validi per il 2016.

 

La Provincia di Trieste, nel rispetto del vigente “Regolamento per la concessione di contributi, sovvenzioni e vantaggi economici a soggetti pubblici e privati”, si riserva di intervenire, in casi particolari e specifici, nella realizzazione di progetti proposti da soggetti pubblici e privati senza fini di lucro, avvalendosi esclusivamente dell’articolo 10 del regolamento stesso che prevede la partecipazione diretta ed attiva della Provincia o un suo coinvolgimento più ampio nell’o rganizzazione di iniziative.

 

I fondi a disposizione sono assegnati all' Area del Gabinetto della Presidenza, U.O. Comunicazione e U.R.P. per progetti dalla forte valenza istituzionale e trasversali rispetto alle competenze dell'Ente, incentrati su temi riguardanti ricorrenze legate alla storia e alla cultura, a giornate dedicate ad argomenti specifici, ad anniversari significativi per la comunità o, infine, per essere espressione di eventi rilevanti per il territorio da realizzarsi entro il 30 settembre 2016.

Per maggiori informazioni su criteri e modalità, consulta la deliberazione giuntale n. 109 del 26 novembre 2015

 

PROGETTO VOUCHER TAXI PER PERSONE CON DIFFICOLTA’ MOTORIE - ESAURITA LA DISTRIBUZIONE - SETTEMBRE 2015

La Provincia di Trieste ha concluso in questi giorni la distribuzione di voucher taxi destinati alle persone disabili con gravi difficoltà motorie da utilizzarsi sui veicoli appositamente attrezzati per le carrozzine. 

“Il progetto è stato accolto con favore dai cittadini" ha detto Roberta Tarlao, assessore alle Politiche sociali della Provincia di Trieste. "Nel corso del 2015 con un fondo di 11.250 euro abbiamo messo a disposizione dell’utenza 2.250 buoni sconto del valore di 5 euro ciascuno. Nei primi giorni di settembre abbiamo concluso la distribuzione, consegnando ad un utente l’ultimo blocchetto di voucher”. Quest’anno, a differenza del 2014, l’amministrazione ha modificato i criteri di accesso ai buoni, ampliando la fascia di età (dai 18 anni in su) e riservando l’intervento a coloro sono costretti a spostarsi con la carrozzina. Un ulteriore requisito era di non aver beneficiato in precedenza dei voucher. E’ stato così raggiunto il maggior numero possibile di persone che grazie al servizio di taxi con automezzi dedicati, ha permesso di uscire a tante non solo per recarsi presso le strutture ospedaliere ma anche per momenti di svago o socializzazione. “Rilevante inoltre è stata la collaborazione di enti pubblici e privati – ha aggiunto Tarlao – e la collaborazione della Società Cooperativa Radio Taxi, della quale ci siamo avvalsi per la realizzazione del progetto”. Novantanove i beneficiari, 42 maschi e 57 femmine, in prevalenza ultrasessantaquattrenni (70 soggetti su 99 richiedenti ammessi). Tutti i richiedenti in possesso dei requisiti previsti hanno ottenuto i buoni. L’ utente più anziano vanta ben 96 anni mentre i più giovani sono tre con età tra i 21 e i 22 anni. Dei 99 beneficiari, ben 40 non avevano mai utilizzato un taxi attrezzato e 19 non conoscevano neanche l’esistenza di tale servizio. L’utenza ha dimostrato di preferire l’uso del taxi attrezzato piuttosto che di altri mezzi per ragioni di comodità (24 risposte), garanzia di un servizio di prossimità (22 risposte), mancanza di alternative (48 risposte).  I voucher sono stati richiesti, nella maggior parte dei casi, per recarsi in  strutture sanitarie o riabilitative (60 risposte) tuttavia, vi sono state richieste anche per un utilizzo del taxi per svago (13 risposte), per lavoro (4 risposte) o per altri motivi (21 risposte) che certamente includono finalità di socializzazione. “Possiamo dire di ritenerci soddisfatti avendo raggiunto gli obiettivi che ci eravamo prefissati e avendo contribuito, da una parte a far conoscere il servizio di taxi attrezzato e dall’altra al benessere di persone anziane e disabili avendo offerto loro la possibilità di uscire e di spostarsi in città con più facilità.

 

PROGETTO TRASPORTO FACILE - SETTEMBRE 2015

Presso il "Centro Commerciale Torri d'Europa", via Bartolomeo d'Alviano n. 23 si presenta il Progetto Trasporto Facile assieme a TriesteAbile con un banchetto informativo venerdì 4 settembre, al primo piano, e venerdì 18 settembre, al secondo piano. Si potrà contattare di persona gli operatori del servizio che saranno a disposizione del pubblico in entrambe le giornate dalle 10.30 alle 18.30 circa per illustrare le finalità del Progetto, le modalità di servizio e di prenotazione dei trasporti, e per soddisfare tutte le richieste d'informazioni relative a questo servizio inserito nei Piani di Zona 2013-2015.


ESITI RICERCA "GIOVANI E LAVORO: NEET" 

CONFERENZA STAMPA CONGIUNTA PROVINCIA - REGIONE  

30 LUGLIO 2015, SALA TESSITORI CONSIGLIO REGIONALE

L’assessore Roberta Tarlao e l’assessore Adele Pino assieme all’assessore regionale Loredana Panariti hanno illustrato nella sala Tessitori di piazza Oberdan i risultati della ricerca “Giovani e lavoro NEET: motivazioni e caratteristiche del fenomeno nel territorio triestino a partire dall’esperienza dei partecipanti al progetto Garanzia Giovani FVG”, realizzata a cura dell’Osservatorio Politiche Sociali e del Servizio per l’impiego della Provincia di Trieste nell’ambito delle attività relative al Protocollo con la Regione per il SISS – Sistema Informativo Sociale regionale.

Il termine NEET, nato nel contesto anglosassone, identifica generalmente i giovani - tra i 15 e i 29 anni - non impiegati in alcuna attività lavorativa e che al tempo stesso si trovano al di fuori del circuito scolastico formativo. Per la scienza statistica la definizione non è univoca, poiché il termine include diverse tipologie di persone. E’ stato stimato che il 33,7% della popolazione provinciale  di età 15-29 anni (28.898 - dati 2014) sia occupato, il 48,1% sia rappresentato da studenti e il 18,3 corri-sponda alla presenza di giovani NEET.

Un campione  di 302 giovani è stato coinvolto con interviste in profondità, con la somministrazione di questionari e nella partecipazione a focus groups presso i laboratori del programma PIPOL svoltisi al centro per l’impiego.

E’ stato rilevato che il 40% ha interrotto il percorso scolastico alle superiori e all’università perché “si sentiva” disorientato rispetto al futuro (27%) o per mancanza di possibilità economiche (26%).

Il 43,1% ha svolto almeno 1 tirocinio negli ultimi 2 anni, il  33,1% non ha mai lavorato nel corso degli ultimi due anni, mentre il 42,6% degli intervistati ha trascorso dei lunghi periodi senza cercare lavoro, pur essendo disoccupati. La propensione alla mobilità, in Italia, in Europa, fuori Europa è risultata piuttosto alta (58%) e il 64% dei giovani avvicinati ritiene la conoscenza delle lingue l’elemento più importante per trovare lavoro.

L’assessore Tarlao e l’assessore Pino hanno accompagnato l’illustrazione dei risultati dell’indagine con l’indicazione di alcune linee di azione individuate quali possibili opportunità a fronte delle problematiche evidenziate.

Tra le strategie proposte: sicuramente l’agire sulla domanda di lavoro; organizzare il supporto personale per sostenere a 360° il giovane nella ricerca lavorativa; mettere a punto lo strumento job club finalizzato a supportare piccoli gruppi di persone per condividere esperienze e nuove risorse.

L’assessore regionale Panariti ha espresso molto interesse per i dati della ricerca, affermando che sono utili per meglio orientare le strategie di politiche regionali per il lavoro, con particolare attenzione da dare alla profilatura dei singoli giovani che valuti sia gli elementi oggettivi acquisiti, percorsi formativi ed occupazionali, che gli aspetti soggettivi e più personali, quali aspirazioni ed interessi.

Report

Sintesi

Infografica

 

IL LABORATORIO DI ACCESSIBILITA' – LabAc –  Piani di Zona 2013-2015

VENERDI' 24 LUGLIO 2015 CONFERENZA STAMPA CONGIUNTA PROVINCIA - COMUNI - AZIENDA PER L'ASSISTENZA

SANITARIA N° 1 TRIESTINA - AZIENDA TERRITORIALE EDILIZIA RESIDENZIALE

L'assessore provinciale alle Politiche della Disabilità Roberta Tarlao ha promosso una conferenza stampa di intesa con gli assessori Laura Famulari, Elena Marchigiani, Andrea Dapretto del Comune di Trieste, Andrej Cunja, Tatjana Kobau del Comune di Duino-Aurisina, con il sindaco del Comune di Sgonico, Monica Hrovatin, con il commissario straordinario  dell'Azienda per l'Assistenza Sanitaria n° 1 Triestina, Nicola Delli Quadri, con l'Amministratore unico delle ATER, Raffaele Leo, con il direttore dell'ATER di Trieste, Antonio Ius

per fare un bilancio del progetto e presentare le possibili prospettive. Il progetto è orientato al miglioramento dell'accessibilità degli spazi aperti; alla sensibilizzazione sui temi della fruibilità della città in autonomia e sicurezza; alla formazione di una cultura dell'inclusione sociale. Il Tavolo tecnico coordinato dalla Provincia si avvale del supporto scientifico dell'Università degli Studi di Trieste.

Slides presentazione

 


“IL RENE, QUESTO SCONOSCIUTO". RISULTATI DEI QUESTIONARI - LUGLIO 2015

L'iniziativa dedicata alla prevenzione dell'insufficienza renale cronica (IRC) è stata realizzata nell'ultimo trimestre dell'anno scolastico. Sebbene le cause di malfunzionamento del rene siano molteplici, l’elevata frequenza dell'IRC è dovuta soprattutto alle alterazioni del circolo sanguigno dell’organo causate dall’invecchiamento dei vasi arteriosi in parallelo con il progressivo aumento dell’età della popolazione; sopra i 65 anni di età più del 10% della popolazione presenta disfunzione renale, spesso marcata e altrettanto spesso ignorata. Anche con lo scopo di sensibilizzare chi è già adulto, i giovani hanno intervistato i loro parenti utilizzando un questionario strutturato, preparato ad hoc. Dai risultati dell’indagine è emerso che la grande maggioranza degli adulti conosce quali siano le funzioni essenziali dei reni (94%) e che quando i reni non funzionano completamente sia necessario ricorrere al rene artificiale o al trapianto di rene per vivere (89%). Ma è risultato anche chiaro che solo una minoranza delle persone conosce il significato del dosaggio della creatinina del sangue quale indice del funzionamento dei reni (32%) e quale sia il valore di normalità di questo esame (23%). Una buona percentuale di persone intervistate conosce che un’alimentazione corretta sia importante per proteggere la salute dei reni (89%), così come un’attività fisica regolare (76%), mentre si abbassa un po’ la percentuale di quanti sanno che il mantenimento del peso corporeo sia ugualmente importante (72%). Solo il 68% degli intervistati conosce che l’ipertensione arteriosa, il diabete e l’obesità debbano essere annoverati tra i fattori che principalmente sono responsabili di disfunzione renale tra gli adulti.
In sostanza, l’indagine ha dimostrato che il rene è un organo non completamente sconosciuto per il suo significato nell’economia dell’organismo, ma che è ugualmente trascurato per quanto attiene la valutazione del suo funzionamento. Questo dato deve costituire uno stimolo ad intensificare la diffusione delle conoscenze sul rene, e soprattutto sulle modalità di controllo della sua funzionalità per prevenire o attenuare le conseguenze del diffondersi dell’IRC nella popolazione.

 

RILEVAZIONE SERVIZI NIDO PRIMA INFANZIA - GIUGNO 2015

Come ogni anno l'ufficio Politiche Sociali, Area Servizi al Cittadino U.O. Lavoro, Politiche Giovanili e Sociali ha completato la rilevazione degli asili nido della provincia nel quadro del piano di lavoro concertato con la Regione e le altre Province per il SISS.

Questo intervento avviene contemporaneamente su tutto il territorio regionale, tramite le Province di Trieste, Udine, Pordenone e Gorizia, nell'ambito delle funzioni attribuite ai sensi dell'art. 9 della Lr 6/2006 e delle relative collaborazioni attivate per la realizzazione del Sistema informativo dei servizi sociali regionale, per la realizzazione del sistema regionale di osservazione, monitoraggio, analisi e previsione dei fenomeni sociali. 

Si pubblica una sintesi dei dati raccolti con la fattiva collaborazione dei referenti dei Servizi Pubblici e Privati riferiti al 31/12/2014.   

Sintesi rilevazione strutture prima infanzia


RAPPORTO GIUGNO 2015 - LE FAMIGLIE RESIDENTI NELLA PROVINCIA DI TRIESTE. AGGIORNAMENTO SU DIMENSIONI E CARATTERISTICHE STRUTTURALI AL 31.12.2014

Si pubblicano i dati demografici relativi alla dimensione e alla struttura delle famiglie residenti nella provincia di Trieste sulla base degli ultimi dati resi disponibili dagli Uffici Anagrafe dei Comuni della provincia (31.12.2014). Gli aggiornamenti sulle famiglie sono realizzati a cura dell'Osservatorio provinciale Politiche Sociali e riguardano gli anni 2013-2014. La ricostruzione delle strutture delle famiglie per comune richiede un'analisi delle registrazioni anagrafiche elementari presenti nelle anagrafi comunali e pertanto tale elaborazione, a livello comunale e provinciale, non viene diffusa da altri enti, quali l'ISTAT.

Rapporto 2015 - Le famiglie residenti nella provincia di Trieste.



ImmagineTaxiAttrezzatoVOUCHER TAXI E SCONTI PER IL TRASPORTO ASSISTITO DEDICATO ALLE PERSONE DISABILI. UN PRIMO BILANCIO - GIUGNO 2015

La Provincia di Trieste, nell'ambito delle azioni previste nei Piani di Zona ha avviato due importanti progetti nell'anno 2015, volti a favorire la mobilità delle persone disabili. Si tratta della distribuzione di buoni taxi del valore di 5,00 euro agli adulti maggiorenni, con invalidità riconosciuta al 100% che si trovano in carrozzina e dell'applicazione di uno sconto di 5,00 euro per viaggio (tratta) per coloro che usufruiscono del trasporto privato prenotato attraverso il numero verde 800 007 800  del call center di Trasporto Facile. La distribuzione dei voucher taxi è iniziata il 10 marzo. La divulgazione dell'iniziativa è avvenuta con la collaborazione dei tassisti della Società Cooperativa Radio Taxi, anche degli Enti e degli uffici pubblici più frequentati dai cittadini. Al 30 giugno risultano distribuiti 1.600 buoni taxi per un valore di 8.000,00 euro”. Lo stanziamento per i buoni ammonta a 11.250,00 euro,  ed è ancora possibile richiedere il rilascio dei voucher fino al 30 novembre, le informazioni sono disponibili sul sito. Per quanto attiene al secondo progetto, numerose sono state le prenotazioni effettuate per il trasporto privato convenzionato con la Provincia di Trieste, nell'ambito del progetto “Trasporto facile”. Lo sconto ha lo scopo di incrementare l'utilizzo del servizio gratuito di prenotazioni attraverso lo sportello Trasporto Facile. Per tale finalità la Provincia di Trieste ha stanziato 15.000,00 euro ed è stata sottoscritta una convenzione per il trasporto dedicato con 9 soggetti, provenienti prevalentemente dal mondo delle cooperative sociali. L'applicazione dello sconto di 5,00 euro a tratta per il trasporto prenotato con Trasporto Facile ha iniziato ad essere attiva a decorrere dal mese di aprile, ad oggi gli sconti sono stati fruiti per 162 viaggi.

 

k2269504IL RENE, QUESTO SCONOSCIUTO. CONCLUSO IL PROGRAMMA DI INCONTRI CON GLI STUDENTI – APRILE 2015

La Provincia ha organizzato con l'Associazione A.Ma.Re il rene 12 incontri di informazione sul rene e sulla malattia renale cronica che si sono svolti presso 5 istituti scolastici superiori. Gli incontri, condotti dal prof. Panzetta, denominati "Il rene, questo sconosciuto", sono stati tenuti presso il Liceo Pedagogico "A.M. Slomsek", il Liceo Classico e Linguistico "F. Petrarca", l'Istituto Tecnico "G. Deledda", l'IPSIA "L. Galvani" e il Liceo Scientifico "G. Oberdan" coinvolgendo in totale 20 classi e quasi 500 studenti.

La struttura del corso, che si avvaleva di immagini esplicative, prevedeva in una prima parte la descrizione del rene e delle sue funzioni, e in una seconda le osservazioni sulle conseguenze per l'organismo del cattivo funzionamento dei reni e soprattutto su tutte le misure che è opportuno prendere sin da giovani per prevenire il manifestarsi dell'insufficienza renale nell'età adulta ed avanzata.

I giovani, preparati e sensibilizzati dai loro insegnanti sull'argomento in questione, si sono dimostrati attenti e stimolati alla discussione. 

L'argomento ha incontrato l'interesse soprattutto nella parte riguardante la prevenzione dei danni renali che si basa sull'adozione di appropriati stili di vita comprendenti l'alimentazione corretta e l'attività fisica regolare sia da giovani che da adulti. In pratica gli incontri hanno rappresentato anche l'occasione per alcuni studenti di sostituire qualche "falsa credenza" sulla nutrizione e sulla maniera di svolgere attività fisica con qualche concetto dotato di migliori basi scientifiche.

A ognuno è stato consegnato uno zainetto contenente materiale informativo e l'intero corso su cd dotato del commento in voce delle immagini.

Tutti sono stati istruiti sull'importanza di un questionario accluso nello zaino che ogni giovane, vestendo i panni di "ambasciatore della prevenzione", dovrà somministrare a tre parenti adulti per valutare il livello di conoscenza dei nostri concittadini sul rene e sulle malattie renali. Così facendo si potrà disporre delle informazioni riguardanti 1500 persone e soprattutto si potrà raggiungere con il messaggio un numero cospicuo di concittadini che, forse per la prima volta, avranno l'opportunità di far mente locale su un problema di salute molto più frequente di quanto si creda e altrettanto frequentemente misconosciuto.

Quando si disporrà dei questionari compilati, si elaboreranno i dati, presumibilmente entro il mese di maggio, che saranno, quindi, presentati in un incontro pubblico.

Contenuti incontri scuole

 

foto studentiINCONTRI INFORMATIVI CON STUDENTI COLLABORAZIONE ASSOCIAZIONE A.Ma.Re. il Rene.

MARZO 2015 MESE DELLA GIORNATA MONDIALE DEL RENE.

La Provincia promuove incontri informativi sul rene e sulla prevenzione delle relative malattie con gli studenti degli Istituti Superiori.

Il progetto ha la finalità di instillare cultura di prevenzione fra i giovani e deriva dalle rilevazioni di fonte medico-scientifica e sociale che l’insufficienza renale cronica costituisce un’epidemia misconosciuta del terzo millennio, legata soprattutto all’allungamento della vita.

Ecco, quindi, l’importanza di suggerire ai giovani accorgimenti utili di tipo nutrizionale e comportamentale legati agli stili di vita corretti nel rispetto delle vitali funzioni del rene.       

L’iniziativa rientra nel quadro del protocollo d’intesa siglato nel 2014 dalla Provincia con l’Azienda per i Servizi Sanitari n. 1 “Triestina”, l’Azienda Ospedaliera “Ospedali Riuniti” e con l’Associazione A.Ma.Re. il Rene.

Nel mese di marzo si svolgeranno 9 incontri di informazione guidati dal prof. Giovanni Panzetta – dell’ Associazione A.Ma.Re. il Rene - presso gli Istituti “Anton Martin Slomsek”, “Francesco Petrarca”, “Grazia Deledda”, “Luigi Galvani” e “Guglielmo Oberdan”. Gli studenti coinvolti sono più di 400.

 

PROV1258-AV15ARGENTO VIVO ANZIANI A PRANZO A BARCOLA 24 FEBBRAIO 2015

La Provincia di Trieste, nell’ambito di Argento Vivo, ha organizzato oggi, a Barcola, un pranzo riservato agli ospiti delle case di riposo e agli anziani assistiti dai Comuni, dall’Azienda per i Servizi Sanitari e dal progetto Amalia gestito da Televita.

Si tratta dell’incontro  conclusivo del progetto avviato per favorire la socializzazione tra le persone anziane, che solo nell’ultimo anno di attività ha coinvolto 5.175 anziani in sedici diverse iniziative.
 Ad accogliere gli oltre duecento ospiti che hanno partecipato all’evento odierno, è stata la Presidente della Provincia di Trieste, Maria Teresa Bassa Poropat, accompagnata dall’a ssessore alle Politiche sociali, Roberta Tarlao.  Argento vivo  ha creato nel tempo un’e fficiente e proficua la rete di collaborazione tra enti pubblici, realtà private e tanti volontari. Al progetto hanno preso parte diciannove associazioni e quarantuno case di riposo, contribuendo così a realizzare occasioni di svago, divertimento e socializzazione. Con le sue modalità è stato precursore delle più recenti politiche regionali dedicate alla terza età , orientate ai principi di  promozione dell’invecchiamento attivo.
Alla luce dell’esito positivo riscontrato, l’amministrazione provinciale sta valutando di sviluppare ulteriormente il progetto e di organizzare nuove iniziative traendo spunto anche dalle richieste e dai desideri espressi dagli stessi partecipanti.

Argento vivo - foto evento

Argento vivo - "Ricordi da visitare"

 

ARGENTO VIVO CONVEGNO 3 DICEMBRE 2014

La Provincia ha organizzato il convegno "Gli anziani che non si vedono. Argento Vivo: un progetto per collaborare, condividere, stimolare" che si è svolto presso la Sala Conferenze del MIB - School of Management, Largo Caduti di Nassiriya, 1 - TS - finalizzato a restituire alla città il senso e gli esiti del progetto Argento Vivo, contestualizzandolo all'interno delle politiche a favore dell'inclusione sociale delle persone anziane.Dopo la presentazione dell'Assessore alle Politiche sociali della Provincia di Trieste, Roberta Tarlao, sono intervenute Laura Famulari, Assessore del Comune di Trieste e Laura Rossi, Assessore del Comune di Muggia. L'incontro è stato l'occasione per approfondire i contenuti della nuova Legge Regionale 14 novembre 2014, n. 22 - Promozione dell'invecchiamento attivo, che è stata illustrata dalla dott.ssa Annalisa Faggionato dell'Area Politiche Sociali e Integrazione Sociosanitaria. E' intervenuto quale moderatore il giornalista e saggista Mario Luzzato Fegiz; l'incontro è stato allietato dalla performance artistica del comico Massimo Sangermano.

Convegno - 3 dicembre 2014 - foto

Locandina dell'evento

Programma dell'evento

 


COLLABORAZIONE E PROGETTI CONGIUNTI, RINVIATA LA SCADENZA PER LA PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE - DICEMBRE 2014

La Provincia di Trieste informa che è stata rinviata a data da destinarsi la scadenza per la presentazione di eventuali domande per avviare collaborazioni e progetti congiunti con l'amministrazione stessa. La disposizione riguarda tutti i settori dell'amministrazione ed è determinata dalla situazione di incertezza economica e dalla conseguente ulteriore riduzione dei trasferimenti regionali e nazionali a favore delle Province. L'amministrazione indicherà una nuova data di scadenza per la presentazione delle domande di sostegno finanziario con un successivo provvedimento che sarà adeguatamente pubblicizzato e che comunque sarà deliberato dopo l'approvazione del Bilancio 2015-2017.

 

MANIPROVINCIA, PRIMI RISULTATI E NUOVE INIZIATIVE CON IL PIANO TERRITORIALE IMMIGRAZIONE OTTOBRE 2014

L’Assessorato alle Politiche giovanili, Politiche Sociali, Disabilità e Immigrazione della Provincia di Trieste ha presentato i primi dati relativi alle iniziative avviate nel corso del 2014 con il Piano territoriale provinciale immigrazione 2013, afferente al Programma regionale immigrazione 2013, recepito dal Protocollo d’intesa siglato nel 2013 tra la Provincia di Trieste e la Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia. “Gli obiettivi prefissati puntavano a migliorare la comunicazione tra cittadini stranieri e istituzioni - ha spiegato l’Assessore alle Politiche Sociali ed Immigrazione Roberta Tarlao - al fine di agevolare il loro inserimento nel tessuto sociale e nel circuito lavorativo. A questo scopo la Provincia di Trieste ha stipulato, ad inizio anno, delle convenzioni con il Centro Internazionale per le Ricerche e gli Studi Interculturali (C.I.R.S.I.) e con l’Associazione Nazionale Oltre Le Frontiere (ANOLF) di Trieste”. Con il C.I.R.S.I., diverse sono state le attività realizzate e tuttora in corso con i mediatori linguistico culturali di tale associazione, che hanno garantito il proprio supporto a varie realtà pubbliche quali lo Sportello per l’Immigrazione della Prefettura, gli uffici della Questura, i Centri territoriali permanenti (ora confluiti nel Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti - CPIA). Inoltre, di particolare rilievo ed intensità è stato il supporto fornito ai diversi Servizi del Comune di Trieste, per favorire l’incontro tra famiglie straniere e i Servizi comunali dell’Area socio – assistenziale necessario per un miglior accesso ai servizi da parte di questa tipologia di utenza. Il supporto dei mediatori culturali è stato garantito dalla Provincia anche ai servizi dell’Area educativa per poter realizzare il progetto “Ricremusica dal mondo”, grazie al quale, in diversi ricreatori comunali, educatori e ragazzi, guidati dai mediatori culturali, hanno potuto avere un primo contatto con lingue, culture e musiche di origine albanese, serba, spagnola, francese, inglese e araba. Tale esperienza sarà riassunta in un apposita pubblicazione di prossima divulgazione.

 

Sempre grazie alle risorse garantite dal Piano Immigrazione, la Provincia ha potuto procedere anche all’aggiornamento ed implementazione (in inglese, serbo e spagnolo) dei contenuti del portale “La scuola per me” riguardanti l’offerta formativa delle scuole, da quelle dell’infanzia a quelle secondarie di II grado del territorio triestino, al fine di consentirne l’accesso ad un’utenza più vasta.

 

Un ulteriore elemento di forza nei servizi informativi agli stranieri è stato garantito tramite la costituzione di uno Sportello di informazione per stranieri, attivato in piazza Dalmazia n. 1, grazie all’attività di una rete temporanea di soggetti – composta dall’Associazione Nazionale Oltre le Frontiere (ANOLF), dalle organizzazioni sindacali confederali, da varie associazioni di stranieri e mediatori e da uno studio legale. Compito di tale Sportello è quello di offrire informazioni e orientamento inerenti ai permessi di soggiorno, al visto d’ingresso, ai diritti/doveri degli stranieri, ai corsi di italiano rivolti a questi ultimi. Inoltre, viene garantita anche assistenza linguistica per la compilazione di moduli, accompagnamento presso uffici pubblici per il disbrigo delle pratiche, orientamento legale qualora richiesto.

 

L’importanza della presenza dello Sportello è dimostrata anche dai primi dati statistici, a luglio, infatti, risultavano averne richiesto i servizi circa 1.800 utenti, di 57 paesi diversi. L’u tenza è risultata provenire prevalentemente, in ordine decrescente, da: Serbia, Kosovo, Ucraina e Senegal. Un dato interessante, in via di interpretazione, è dato dal fatto che anche 27 persone italiane hanno richiesto assistenza allo Sportello.

 

Infine, per ottimizzare ulteriormente il livello di qualità dei servizi resi, è stato previsto anche un percorso formativo, rivolto agli operatori dello Sportello ed agli operatori di associazioni e della P.A., in materia di accesso degli stranieri ai servizi socio sanitari e, più in generale, sulla condizione dello straniero e le problematiche legate all’immigrazione. “Il corso -ha affermato l’Assessore Tarlao - vuole essere un momento di confronto e di sperimentazione tra soggetti diversi, provenienti da più parti d’Italia, finalizzato al superamento delle difficoltà sinora riscontrate attraverso una maggiore comprensione delle differenze e lo scambio di buone prassi e rappresenta l’ideale continuazione della precedente esperienza formativa, conclusasi solo pochi mesi fa denominata “Mare Aperto” rivolta in questo caso agli operatori della P.A”.

 

AGGIORNAMENTO AGOSTO 2014

COSTRUZIONE DEI PROFILI DI COMUNITA' - PIANI DI ZONA 2013-2015

comunitaSi pubblica la documentazione elaborata a cura dell'Osservatorio Provinciale Politiche Sociali per l'aggiornamento dei Profili di Comunità nell'ambito della partecipazione ai Piani di Zona 2013-2015.

Ambito distrettuale 1.1_Duino-Aurisina profilo demografico

Ambito distrettuale 1.1_Duino-Aurisina profilo economico e lavoro

Ambito distrettuale 1.2_Trieste profilo demografico

Ambito distrettuale 1.2_Trieste profilo economico e lavoro

Ambito distrettuale 1.3_Muggia profilo demografico

Ambito distrettuale 1.3_Muggia profilo economico e lavoro


RILEVAZIONE STRUMENTI DI SOSTEGNO ALL'INSERIMENTO SOCIO-LAVORATIVO ANNO 2013

imagesPGQQ0WBQ

    

Report strumenti di sostegno all'inserimento socio-lavorativo anno 2013





AGGIORNAMENTO LUGLIO 2014

RILEVAZIONE SERVIZI NIDO PRIMA INFANZIA ANNO 2013

nidoRilevazione dati
















PUBBLICATA LA CARTA DEI SERVIZI DI TRASPORTO FACILE L.R. 41/96 - PdZ 2014

carta

Il documento è stato formalizzato con determinazione dirigenziale n. 2132 dd. 9.7.2014, costituisce il quadro operativo per la messa a punto del sistema di raccordo dei trasporti, pensato per le persone con disabilità del nostro territorio nell'ambito dei Piani di Zona 2014.

La Carta dei Servizi di Trasporto Facile




AGGIORNAMENTO 30 GIUGNO 2014

CONCLUSO IL PROGETTO SPERIMENTALE VOUCHER-TAXI ex L.R. 41/96 - PdZ 2014

indexLa Provincia di Trieste comunica di aver concluso il progetto sperimentale voucher-taxi.

La distribuzione di n. 200 blocchetti da 20 voucher-taxi cadauno a persone impedite permanentemente nella deambulazione, che necessitano di accompagnamento, era iniziata l’1 agosto 2013.

 

I voucher-taxi, erogati nella misura di n. 2 blocchetti ciascuno per i residenti nel Comune di Trieste e di n. 3 blocchetti ciascuno per i residenti nei Comuni limitrofi, nonché nelle frazioni di Basovizza, Contovello, Grignano, Gropada, Miramare, Opicina, Padriciano, Prosecco, Santa Croce, Trebiciano del Comune di Trieste, sono stati distribuiti secondo l’ordine di presentazione delle domande e sino all’esaurimento del relativo budget, che è avvenuto il 29 aprile.

 

I voucher dovevano essere utilizzati dai beneficiari entro il 30.6.2014, data della conclusione della sperimentazione, avviata all’interno del Progetto “Trasporto possibili: per un’autonoma scelta di mobilità” ai sensi della legge regionale n. 41/96, art. 21, con l’intento di contribuire ad aumentare il livello di autonomia e di libertà di scelta nell’organizzare i propri spostamenti da parte delle persone con ridotta o impedita capacità di deambulazione, a rischio di esclusione sociale, e di migliorare la fruibilità del territorio.

 

La misura di carattere sperimentale è stata finalizzata, inoltre, a compensare la maggiorazione dei costi sostenuti dalle persone disabili che utilizzano i taxi attrezzati, acquistati e modificati con il contributo della Provincia di Trieste.

 

115 domande, di cui 54% di donne, con età media di 48 anni e  46% di uomini, con età media di 43 anni.

Il 95% delle domande si riferisce a residenti nel Comune di Trieste. 2 a residenti nel Comune di Muggia, 3  nel Comune di San Dorligo della Valle – Dolina, 1 nel Comune di Sgonico.

La maggioranza, 61%, riporta situazioni di grave disabilità fisica/motoria; il 39% riporta situazioni di pluridisabilità fisica/sensoriale o di sola disabilità sensoriale.

_MG_0014-AV-Audace

ARGENTO VIVO ”2014: anno nuovo, sogni nuovi"

"Argento Vivo in provincia" è un progetto volto alla socializzazione delle persone anziane, in particolare di quelle residenti nelle case di riposo.

Nella stagione 2013/2014 ha previsto la realizzazione di almeno 16 eventi, la cui gestione è affidata a Cooperativa Amico e a Televita. Più di mille anziani hanno potuto finora partecipare grazie all’accompagnamento fornito da venti Associazioni che hanno messo a disposizione gratuitamente personale volontario e i pulmini.

Si veda nella sezione Famiglia - Progetti - Argento Vivo.