Provincia di Trieste

Provincia di Trieste

Progetti per la Comunità

Realizzazione di azioni di sostegno all'integrazione sociale delle persone disabili

LIFELONG LEARNING PROGRAMME LEONARDO DA VINCI

ASHFORD – KENT (UK) 2 – 3 marzo 2015

La Provincia è stata invitata ad Ashford nel Kent (UK) per presentare i progetti “Trasporto Facile” e “Laboratorio di Accessibilità – LabAc” nell’ambito del progetto europeo denominato Lifelong Learning Leonardo Da Vinci riferito all’area della disabilità.

La partecipazione della Provincia al programma di visite e di scambi di esperienze nel Kent (UK) è stata proposta dal Consorzio Promotrieste, partner italiano del progetto europeo.

Il contesto riguarda, in particolare, le tematiche istruzione, formazione, necessità didattiche e riequilibrio delle opportunità.

Gli altri partner sono soggetti della Gran Bretagna (due), ospitante, della Lituania (due), della Lettonia, della Polonia.

Verranno illustrati i progetti coordinati dalla Provincia nel quadro delle attività trasversali dei Piani di Zona 2013-2015 degli Ambiti 1.1 Duino – Aurisina, 1.2 Trieste, 1.3 Muggia.


PROTOCOLLO D'INTESA CON LE ASSOCIAZIONI DEI DISABILI

Firmato un protocollo d’intesa tra la Provincia di Trieste e il Comitato Unitario Provinciale Handicappati (CUPH), che nella nostra provincia costituisce la rappresentanza della Consulta Regionale delle Associazioni dei Disabili. Al CUPH aderiscono diciotto associazioni che si occupano di disabilità nei suoi diversi aspetti.

La firma dell’accordo rappresenta un importante passo con cui l’Amministrazione provinciale si impegna a porsi a sostegno e promozione delle azioni finalizzate alla costruzione di una rete di servizi fortemente integrati fra loro il cui obiettivo è ottimizzare la fruibilità e l’a ccessibilità di servizi e interventi sociali e sanitari a favore delle persone con disabilità. Allo stesso tempo, il protocollo d’intesa costituisce anche un rinnovato punto di partenza, con cuila Provincia assume il confronto e la concertazione con le Associazioni presenti sul territorio, le quali costituiscono di fatto una potenziale risorsa ed uno stimolo costante per contribuire ad adeguare i servizi alle reali esigenze.

Di concerto con il Comitato provinciale delle associazioni dei disabili verranno studiate le azioni più opportune a risolvere i piccoli e grandi problemi che rendono più difficile la vita ai disabili, ma verranno soprattutto sviluppate le molte iniziative già in atto.

  
Ultimo aggiornamento: Fri Feb 27 08:32:55 CET 2015
Lavoro, Politiche giovanili e sociali