Provincia di Trieste

Provincia di Trieste
  • Home
  • / Provincia
  • / Rapporti istituzionali

Provincia Rapporti istituzionali

 

RAPPORTI ISTITUZIONALI

 

Divenire un Ente sempre più a servizio della collettività. Con questo obiettivo la Provincia di Trieste ha implementato le occasioni di confronto con il territorio, sistematizzando le modalità di attuazione di incontri periodici con i portatori di interesse per informare e, se necessario, ri-orientare le azioni messe in campo.Il processo di coinvolgimento e rendicontazione ha portato la Provincia di Trieste ad attivare tavoli di lavoro condivisivi nei settori di propria competenza.

_MG_9743-Sindaci-Sindaco

Incontri con i Sindaci. 

 

Viabilità, ambiente, raccolta differenziata, sviluppo e promozione del territorio sono solo alcuni dei punti affrontati nelle riunioni straordinarie indette periodicamente tra la giunta provinciale e le giunte dei Comuni del territorio. L'obiettivo è quello di tracciare un percorso condiviso di consultazione e di coordinamento per individuare priorità ed emergenze e pianificare conseguenti azioni di governo.Nei mesi di settembre e ottobre si sono svolti numerosi incontri sia nella sede della Provincia di Trieste, in piazza Vittorio Veneto, sia nelle sedi delle singole amministrazioni.  

 

Consulta gli ordini del giorno delle riunioni del 15 aprile 2013, 17 maggio 2013, 12 dicembre 2013, 14 aprile 2014, 23 aprile 2014 e 17novembre 2014.



Operaio edile

Misure anticrisi

Valutare gli effetti della crisi sul territorio e in particolare studiare misure di sostegno a vantaggio dei lavoratori dipendenti, dei disoccupati e di pensionati. A questo scopo la Provincia di Trieste ha avviato un tavolo di confronto permanente con le organizzazioni sindacali Cgil Cisl e Uil, culminato con la firma di un Protocollo di intesa tra le parti.

 

L'amministrazione incontra i rappresentanti delle parti sociali ogni 3 mesi per affrontare congiuntamente le politiche di sostegno al lavoro e alla formazione e di sviluppo e programmazione del territorio.Ogni sei mesi invece i tavoli comuni si confrontano sulle politiche di bilancio e del personale, d'istruzione e edilizia scolastica, culturali, giovanili, dei trasporti.

 

 

 

 

logoTCC

Protocollo d'Intesa tra enti locali ed enti di studio e ricerca della provincia di Trieste


Nel 2007 la Provincia di Trieste, il Comune di Trieste, gli enti locali e funzionali siglano un Protocollo d'intesa congiunto. L'atto riconosce che gli Atenei, le altre istituzioni di ricerca e di alta formazione del territorio contribuiscono a fare del distretto triestino una delle aree a più alta densità di personale addetto alla ricerca in Europa, pertanto, la città di Trieste e il territorio provinciale possono ambire a divenire polo di residenzialità studentesca e scientifica di rilievo nazionale e internazionale, con evidenti e molteplici benefici per il territorio e la sua economia, anche tenuto conto delle singolari attrattività ambientali, storiche e culturali.

 

La Rete - che si identifica nel nome Trieste Città della Conoscenza - lavora per affrontare e dare risposte operative a questi obiettivi, sviluppando i rapporti tra il territorio e le sue eccellenze scientifiche.

disabilità

Welfare

 

Immigrazione, disabilità, servizi alle famiglie e agli anziani. Sono i temi di incontri e  confronti organizzati dalla Provincia di Trieste sia con gli altri soggetti istituzionali che con i rappresentanti del mondo dell’associazionismo e del volontariato. Le prime sessioni di lavoro si sono tenute dal 10 al 31 luglio, e dal 17 al 26 settembre. L’obiettivo è fare rete coordinare gli interventi e, una volta evidenziate alcune criticità, porre rimedio in sinergia con i soggetti portatori di interesse.
Nel campo della disabilità al centro dei tavoli condivisi è emerso il problema delle barriere architettoniche con l’analisi di possibili soluzioni immediate, anche tampone, per risolvere le emergenze sull’intero territorio provinciale. A garanzia di una sempre maggior autonomia, in collaborazione con l’associazionismo di settore, è stata condotta una ricerca sulla domanda/offerta di trasporto del cittadino disabile per avviare in prospettiva una pianificazione pienamente risponde ai bisogni emersi. Il tavolo immigrazione ha individuato l’esigenza di incrementare il servizio di intermediazione linguistica e interpretariato anche presso la Questura, per garantire un maggiori livello di integrazione sociale del cittadino straniero.

giovani

Politiche giovanili.

 

La Provincia di Trieste opera in contatto e in sinergia con la Consulta degli Studenti per la predisposizione di iniziative da realizzare all'interno degli anni scolastici, ma soprattutto per monitorare esigenze legate all'edilizia scolastica. Due incontri al mese sono programmati all'interno dei singoli di istituti di pertinenza e o di proprietà dell'Ente. Con i rappresentanti degli studenti si compiono sopralluoghi operativi per la soluzione immediata di alcune criticità.

paritàprova

Pari opportunità.

 

Nel settore delle pari opportunità la Provincia di Trieste svolge un ruolo di coordinamento rispetto alle associazioni e ai sodalizi che operano sul territorio, favorendo i contatti e gli scambi di esperienze ed organizzando eventi unitari. Un esempio è la manifestazione Abitare la vita senza violenza che raccorda in occasione del 25 novembre Giornata internazionale contro la violenza alle donne, tutte le iniziative organizzate in un programma unico e condiviso. Anche il Consiglio provinciale diviene sede e strumento di condivisione: numerose sono i Consigli straordinari dedicati alle tematiche di genere, ospitando le organizzazioni e le associazioni che operano nel territorio provinciale.

 

Bus

Trasporti Con l’obiettivo di aprire un confronto costante con i cittadini in materia di trasporto pubblico, l’Assessorato provinciale ai trasporti ha attivato un percorso di ascolto e di scambio, finalizzato a conoscere in modo approfondito e diretto i problemi e le richieste dei cittadini. E' lo stesso assessore Vittorio Zollia a incontrare la cittadinanza, a cadenza settimanale e a registrare personalmente esigenze e necessità. L' obiettivo è quello di mettersi a servizio della collettività, implementando le occasioni di confronto, e ri-orientare, se necessario, alcune azioni messe in campo. Tutte le istanze e le segnalazioni raccolte saranno infatti prese in esame dagli Uffici con l'intento di migliorare e rendere più efficiente il servizio.

 

L’iniziativa Trasporto pubblico: l’assessore incontra i cittadini si tiene ogni lunedì pomeriggio, dalle 14.30 alle 18.30 previo appuntamento, da concordare telefonando nelle giornate  di lunedì – mercoledì – venerdì dalle ore 10.00 alle ore 12.00 al numero 040 6791219

Ultimo aggiornamento: Tue Nov 11 14:17:36 CET 2014
Comunicazione e URP